l'acqua al nostro comando …
Header image

Prevalenza (definizione)

La prevalenza è il dislivello massimo di sollevamento che una pompa può complessivamente fare superare ad un fluido.

La prevalenza comprende il dislivello tra la pompa ed il bacino di prelievo se posto ad un livello inferiore ed il dislivello esistente tra la pompa ed il bacino di arrivo ad una quota superiore.

Il percorso delle condutture non ha alcuna influenza sul dislivello raggiungibile, che dipende esclusivamente dalla differenza di quota piezometrica tra il pelo libero di aspirazione e quello di scarico.
La prevalenza è comunemente espressa in metri nel sistema tecnico mentre nel Sistema Internazionale si indica la pressione, espressa in Pascal, che corrisponde ad una colonna di fluido di altezza pari alla prevalenza.

La prevalenza di una pompa è anche definibile come l’energia per unità di massa fornita dalla pompa ad un fluido. La prevalenza così intesa ha la dimensione di una velocità elevata al quadrato, con la seguente equazione dimensionale:

Parlando di un fluido generico, per il calcolo del lavoro utile si parla di salto entalpico, che dimensionalmente è anch’esso una velocità elevata al quadrato.

Parlando in particolare di fluidi incomprimibili (liquidi), cioè di macchine idrauliche, si preferisce usare la prevalenza per il calcolo del lavoro utile e del rendimento.

In un circuito chiuso la prevalenza serve a vincere le perdite di carico del circuito dovute all’attrito.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.