l'acqua al nostro comando …
Header image

Portata (definizione)

La portata è la quantità di fluido che attraversa una sezione con area “A” nell’unità di tempo.

Data una sezione si può definire una portata ponderale se riferita al peso (massa moltiplicata all’accelerazione gravitazionale pari a 9.80665 m/s2), di massa (o massica) se riferita alla massa di fluido e una portata volumetrica se riferita al volume.

La portata di massa, nel Sistema Internazionale si misura in kg/s, mentre quella volumetrica in metri cubi al secondo (m3/s).
In questo secondo caso, la portata “V” di fluido che transita in un tubo la cui sezione ha un area “A”, sarà:

dove “V” rappresenta la velocità del fluido, considerata uniforme e con un certo angolo rispetto alla perpendicolare della sezione.

Nel caso particolare di flusso perpendicolare all’area sarà:

Per passare da questa alla portata ponderale, tale formulazione deve essere moltiplicata per la densità ? del fluido.

La portata massica è data dalla formula:

in cui p è la densità volumica Kg/m3 del fluido.

Nel caso di velocità o densità non uniformi sulla sezione, bisogna inserire nell’equazione i loro valori medi. Per calcolarli si può ricorrere al calcolo integrale sulla superficie.

In una tubazione in cui si abbiano due sezioni di diversa area, per la legge di conservazione della massa, la portata entrante ed uscente deve rimanere costante e quindi accadrà che ove ci fosse un restringimento, lì di conseguenza aumenterà la velocità del fluido.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.